Senza categoria

Una macabra bellezza: Dio di Illusioni di Donna Tartt

Dio di illusioni è il primo romanzo di Donna Tartt premio Pulitzer 2014, il protagonista principale e narratore è Richard: uno studente squattrinato con un infanzia passata in una grigia provincia americana e due genitori che non si curano di lui. Richard si iscrive al primo anno del college di Hampden e rimane subito affascinato da un gruppo di ragazzi che seguono un misterioso corso di greco tenuto da un altrettanto misterioso professore: Julian. Richard decide quindi di iscriversi a questo corso (non senza difficoltà) ed entra in contatto con questa cerchia ristretta ragazzi per la maggior parte ricchi ossessionati dalla bellezza e dall’antichità: Henry il leader del gruppo che vive staccato dal mondo reale in un universo fatto di lettere antiche, i due gemelli Camilla dalla bellezza quasi divina e Charles amico fidato (quasi) tutti, Bunny un ragazzo pieno di debiti che per questo vive sulle spalle di Henry in uno strano rapporto di dipendenza e infine Francis omesessuale represso: forse una delle poche figure positive del libro. I cinque ragazzi saranno trascinati in una spirale di eccessi e violenza, perennemente assuefatti dall’alcool e dalla droga e in totale ammirazione per il loro maestro e per gli antichi; cercheranno di imitare gli antichi riti dionisiaci e compiranno azioni abominevoli come l’assassinio. Richard è sempre un passo fuori dal gruppo, è diverso da loro per la sua classe sociale e alla fine sarà l’unico che riuscirà ad espiare in qualche modo i suoi peccati. Il protaotagonista è costantemente in bilico tra l’affetto e l’ammirazione smisurata che prova per i suoi amici e la presa di coscienza delle loro vere personalità perverse in particolare quella di Harry, l’architetto, il burattinaio che muove i fili del gruppo e trascina gli altri (comunque non senza colpe) nel buio che li segnerà a vita.

 Dio di illusioni non è un giallo, non è un thriller e non è un romanzo di formazione o forse, è tutte queste cose insieme. Sono seicento pagine che scorreranno tra le vostre dita con una rapidità  che vi stupirà e vi lascerà alla fine con l’amoro in bocca.

Annunci
Standard
Senza categoria

Kit di sopravvivenza estivo: ovvero come resistere al caldo, superare l’estate in città e godersi le vacanze

Immagine

Finalmente anche per me sono arrivate le ferie! come ogni anno aspettare Agosto è stata una prova di forza e con questo caldo ancora di più, ma adesso sono pronta a godermi le vacanze. Nel frattempo ho raccolto qui qualche must have per l’estate: un vero e proprio kit di sopravvivenza, un mix caotico di prodotti/libri/accessori/cibo e cianfrusaglie varie!

ghiaccioli e sorbetti: sono stati il mio salva vita soprattutto a giugno/luglio quando ancora dovevo abituarmi al caldo, io adoro la frutta esotica quindi ho puntato tutto su gusti come passion fruit, mango e ananas. cerco di prendere quelli con un’alta percentuale di frutta e una bassa percentuale di zucchero.

insalate di farro e riso: questo ovviamente non è un blog di cucina ma le insalate fredde mi hanno come ogni anno salvato la vita! la mia preferita in questo periodo è: farro, tonno,olive,pomodori e feta ma adoro tutti i mix di cereali e riso integrale in generale.

playlist 30 songs di Radio Deejay su Spotify: ascolto da sempre Radio Deejay e di solito in diretta, ma soprattutto quando faccio la doccia o semplicemente voglio sentire solo della musica faccio partire la loro playlist sempre aggiornata con le tutte le novità, perfetta anche in spiaggia..

libri: a questo argomenti ho dedicato un intero post “cosa leggere quest’estate” in cui potete trovare la mia personale lista di libri, a questa lista si sono da poco aggiunti “L’amica geniale” di Elena Ferrante e “La casa degli spiriti di Isabelle Allende.

fasce per capelli: come si può notare anche dalla mia foto profilo sono ossessionata dalle fasce per i capelli che quest’estate sono un vero e proprio must, se volete vedere quelle che cucio io personalemente vi invito a seguire @le_sartine su instagram!

cappelli a tesa larga: io ne ho due e in spiaggia li adoro, proteggono dal sole e permettono di “nascondere” i capelli che diciamocelo, al mare dopo una giornata di sabbia e sale non sono esattamente il top!

creme solari per pelle e capelli: abbronzarsi è bello ma bisogna farlo con cognizione quindi è sempre meglio proteggersi, in città uso il fondotinta liquido di Wycon con spf 37 o una creama viso protezione 30. Al mare, in piscina e in montagna porto sempre con me la protezione 50 in stick per i tatuaggi e una protezione 30 per le parti delicate come spalle, schiena e petto, ultimamente ho scoperto anche le protezioni per i capelli che permettono di mantenere vivo il colore anche al mare e proteggere i capelli dalla sabbia e dal sole, io sto usando la crema specifica di Collistar.

Maschera viso rigenerante di l’Occitane: non l’avevo mai utilizzata ma l’ho trovata in saldo e ho deciso di provarla, considerando che la mia pelle è intollerante alla maggior parte delle maschere viso mi sono lasciata convincere dagli ingredienti naturali e devo dire che me ne sono innamorata, se dopo una giornata di stress e caldo avete voglia di rigenerare la vostra pelle è davvero il massimo.

Sky on demand e Box sets: una risorsa inesauribile di film, programmi e serie tv, per le giornate in cui la temperatura è alta e ad uscire di casa si rischierebbe l’auto combustione!

E voi? qual’è il vostro kit di sopravvivenza estivo?

 

Standard